Carabiniere napoletano spara alla moglie: ora è barricato in casa con le figlie

CarabinieriDramma in corso a Latina, dove un carabiniere ha sparato alla moglie con la pistola di ordinanza e si è poi chiuso in casa dove ora tiene in ostaggio le due figlie. La donna, data inizialmente per morta, è stata trasportata in gravissime condizioni con l’eliambulanza all’ospedale San Camillo di Roma.

Secondo una prima ricostruzione, il militare era appena rientrato dal servizio a Velletri, e dopo una lite violenta con la moglie ha sparato tre colpi d’arma da fuoco con la sua pistola. La donna, una 39enne operaia dello stabilimento Findus di Cisterna, è stata colpita alla mandibola, allo zigomo e al petto.

In seguito, il carabiniere, un 43enne originario di Napoli, si è barricato in casa con le due figlie minorenni.

Sul posto sono giunti i carabinieri del comando provinciale di Latina che hanno isolato l’ingresso del palazzo e stanno cercando di convincere il loro collega a liberare le figlie e uscire disarmato.

Potrebbe anche interessarti