Video. Strage di Latina: la telefonata fra il carabiniere e la moglie

Cisterna di Latina – La strage familiare avvenuta ieri a Cisterna di Latina ha scosso molti. Luigi Capasso, carabiniere, ha sparato alla moglie, Antonietta Gargiulo, attualmente in coma, poi è entrato in casa, ha ucciso le sue due figlie piccole e si è tolto la vita con un colpo in testa. Il movente del delitto sarebbe stata la gelosia dell’uomo nei confronti della moglie che aveva manifestato l’intenzione di lasciarlo mesi prima.

Negli ultimi periodi il militare era diventato violento con la moglie e, secondo le ultime indagini, anche con le figlie: la donna aveva anche presentato un esposto in caserma per violenza domestica, ma aveva preferito non continuare con la denuncia per non far perdere il lavoro al marito. Oggi, a Pomeriggio 5, popolare programma pomeridiano di Canale 5 condotto da Barbara D’Urso, è stata resa pubblica una telefonata avvenuta tra marito e moglie prima della tragedia.

Nella conversazione parla principalmente la moglie e si evince tutta la delusione che la donna provava nei confronti del marito e la sua fermezza nel volerlo lasciare: “Per 16 anni mi hai resa infelice – dice più volte la donna – mi hai tradita, umiliata e picchiata”; gli ricorda di quando andò fuori la fabbrica dove lei lavorava e la strattonò; parla delle sue costanti assenze “Quante volte noi facevamo l’albero di Natale e tu stavi sul divano e ti dovevamo pregare?”.

L’uomo, nel corso del discorso della moglie, interveniva, cercava di convincerla a tornare insieme o, almeno, a fargli vedere le figlie. La moglie però si dimostrava ferma anche su questo punto perché “Per anni le hai obbligate a fare cose che non volevano fare ed ora hanno paura di te… dovevi pensare solo di avere due figlie intelligenti ed una moglie che ti amava, che ti amava troppo che che ha sopportato qualunque cosa, ma ora basta!”

[youtube height=”300″ width=”100%”]https://www.youtube.com/watch?v=ufkpDSQ7oNQ&feature=youtu.be[/youtube]

Potrebbe anche interessarti