Elezioni, Renzi: “Non faremo accordi con Lega e M5S. Mi dimetto da segretario”

Il segretario del Partito Democratico Matteo Renzi sta parlando in conferenza stampa a seguito della sconfitta elettorale. Le elezioni hanno sancito la crisi di tutta la sinistra italiana, con il PD che non arriva nemmeno al 20%. Un risultato clamorosamente negativo, che aprirà più di una riflessione all’interno del partito.

Ecco le parole più significative di Renzi, che ufficializza le dimissioni e rifiuta qualsiasi tipo di intesa: “Abbiamo riconosciuto che si tratta di una sconfitta netta, che ci impone di aprire una pagina nuova nel PD. Siamo orgogliosi del lavoro fatto in questi anni. L’Italia ha una situazione politica in cui chi ha vinto le elezioni non ha i numeri per governare. Tutto ciò nasce dalla vicenda referendaria. Coloro che si sono opposti al referendum sono vittime dei loro stessi marchingegni. Non faremo mai accordi, mostrino il loro valore se ne sono capaci“.

Prosegue: “Abbiamo sbagliato a non capire che bisognava votare nel 2017. Siamo stati fin troppo tecnici in questa campagna elettorale. A questo, si somma l’evidenza di un vento estremista che nel 2014 siamo riusciti a fermare, e che stavolta non siamo riusciti a bloccare. E’ logico che io lasci la guida del Partito Democratico. Ho già chiesto a Orfini di convocare un’assemblea nazionale per aprire la fase congressuale. Questo avverrà alla fine della fase della formazione del governo. Il Pd starà all’opposizione“.

Potrebbe anche interessarti