Via Roma o via Toledo, eterno dilemma: come si chiama davvero?

Via Toledo

È una delle strade più famose e affollate di Napoli che, non a caso, Stendhal definì “la via più popolosa e gaia del mondo”: ma il suo nome è via Roma o via Toledo? La toponomastica napoletana, infatti, a tal proposito gioca brutti scherzi, registrando in questo caso più cambi di nome.

Originariamente la via si chiamava Toledo, e fu voluta dal Viceré Don Pedro de Toledo per bonificare la fogna che da Montesanto convogliava le acque reflue della collina del Vomero, per poi proseguire verso il mare. Via Toledo è una strada particolarissima perché contiene al suo interno le arterie dei Quartieri Spagnoli, inizialmente edificati per l’uso di appartamenti militari.

La strada, lunga circa 1.2 km, riscosse grande successo da parte della cittadinanza.

Il cambio di nome, invece, è legato ad un avvenimento storico. Nel 1870, infatti, l’esercito di Vittorio Emanuele II riuscì a creare un varco tra le mura aureliane, conquistando la città, ponendo fine al potere temporale del Papa: Roma fu riunita all’Italia con il plebiscito del 2 ottobre.

Quel successo sembrò generare entusiasmo anche a Napoli e il 10 ottobre il sindaco Paolo Emilio Imbriani la ribattezzò “via Roma” per celebrare l’annessione di Roma all’Italia,

Questa decisione, in realtà, spaccò in due l’assemblea: perché cambiare nome proprio a via Toledo? Per risolvere la questione, si decise di nominare la strada “via Roma già via Toledo”. 

Ma dopo quasi un secolo, nel 1980, per volere della Giunta Valenzi, l’arteria partenopea riacquistò il suo nome originario, mentre via Roma fu destinata a una strada del quartiere di Scampia.

Potrebbe anche interessarti