La Cina fa spese “a casa nostra”: i vetri dei suoi supertreni sono campani

I vetri dei supertreni cinesi sono made in Campania, realizzati a Fisciano, nella Sicurglass Sud, un’eccellenza alle porte di Salerno. Saint-Gobain è un gruppo internazionale che ha resistito in Italia negli anni duri della crisi, continuando a crescere. Negli ultimi 7 anni ha investito circa 200 milioni di euro nella nostra penisola.

Gianni Scotti, presidente e amministratore delegato di Saint-Gobain in Italia e direttore generale di Saint-Gobain per il Mediterraneo, ha svelato al Sole 24 Ore che i vetri per i treni prodotti in Campania saranno acquistati dalla Cina e utilizzati per l’Alta Velocità (350 chilometri l’ora).

Nella fabbrica di Fisciano lavorano 200 addetti, per un giro d’affari di circa 30 milioni di euro l’anno, che realizzano vendite per lo più all’estero (Cina, Russia, Francia, Germania, Spagna ed America i principali mercati). Treni, tram, autobus, tutti altamente sofisticati. Un’eccellenza: “I treni – spiega Scotti – fanno la parte del leone: attualmente vengono prodotti e venduti ogni anno circa 7mila parabrezza destinati alle motrici ferroviarie”.

Sicurglass Sud ha appena vinto l’appalto per sviluppare i parabrezza dei nuovi treni costruiti da Crrc e destinati alla nuova piattaforma dell’Alta velocità cinese (standard emu). Per quest’anno ha già superato i 2 milioni di euro di affari.

E dopo la Cina, si guarda già ad altro: “La società – continua Scotti –  si è aggiudicata in queste settimane la gara per i parabrezza dei nuovi treni per le nuove linee della metropolitana di Parigi (linea 1, linea 11 e linea 24): il primo lotto riguarda l’equipaggiamento di 35 treni che saliranno a 210, a pieno regime. Il valore di questa commessa supera i tre milioni di euro”.

Potrebbe anche interessarti