Terrorismo, blitz anche a Napoli: smantellata la rete jihadista della strage di Berlino

Nuova operazione antiterrorismo della Polizia. E’ stata smantellata la rete terroristica riconducibile ad Anis Amri, il tunisino autore della strage al mercatino di Natale di Berlino. L’uomo era stato ucciso a Sesto San Giovanni il 23 dicembre del 2016. Il Gip del Tirbunale di Roma ha emesso cinque ordinanze di custodia cautelare.

I reati ipotizzati sono:  addestramento e attività con finalità di terrorismo internazionale e associazione a delinquere finalizzata alla falsificazione di documenti e al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Oltre agli arresti, sono in corso una serie di perquisizioni nelle province di Latina, Roma, Caserta, Napoli, Matera e Viterbo. Tra i cinque arrestati tra Roma e Latina c’è anche un tunisino che avrebbe dovuto procurare i falsi documenti ad Anis Amri per permettergli di lasciare l’Italia.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più