Papa Bergoglio rivendica la responsabilità sociale dei calciatori

Papa: arrivato chiesa centro Roma con mitria in mano

Papa Bergoglio  incontra presso il Vaticano le due finaliste di Tim Cup, Napoli e Fiorentina con i rispettivi allenatori, ricevendo in omaggio da De Laurentiis una maglia personalizzata. Forte senso di bontà e legalità contraddistingue questo nuovo Papa che ricorda ai calciatori e alle associazioni competenti, l’enorme responsabilità che hanno nei confronti dell’intera società, rammentando a quest’ultimi di rivendicare l’origine del calcio che ormai sembra essere andato perduto facendo prevalere il fattore economico rispetto a quello sportivo, affermando: “il fattore economico non deve prevalere su quello sportivo, perché rischia di inquinare tutto, sia a livello internazionale e nazionale sia a livello locale”.

Bergoglio dunque sottolinea l’enorme responsabilità sociale dei calciatori, sia sul campo che fuori dal campo, in quanto il calcio rappresenta per l’Italia un vero e proprio “fatto sociale” e come tale dev’essere percepito; tuttavia, ritiene che tale responsabilità debba essere avvertita anche dai dirigenti nazionali e locali.

Oltretutto, il Papa ricorda ai presenti la forte valenza educativa dello sport per la crescita della persona e per i valori che trasmette, come: la solidarietà, la lealtà e il rispetto. Ed in vista della partita di domani, afferma: “E in questo voi calciatori avete una grande responsabilità. Siete al centro dell’attenzione, e tanti vostri ammiratori sono giovani e giovanissimi; tenete conto di questo, pensate che il vostro modo di comportarvi ha una risonanza, in bene e in male. Siate sempre veri sportivi (…),che domani sera sia una bella festa sportiva”.

Potrebbe anche interessarti