Video. Stesa tra la folla a piazza Trieste e Trento: “Adesso sparano, sto per morire”

Miravano verso di noi. Ho pensato, adesso sparano, sto per morire“. Questa, la testimonianza di un ragazzo di 16 anni, capitato nel posto sbagliato al momento sbagliato. La notte tra il 5 ed il 6 aprile si è consumata l’ennesima sparatoria a Napoli. Una scena da Far West quella documentata dal consigliere regionale dei Verdi Borrelli, attraverso un video pubblicato su Facebook.

A Piazza Trieste e Trento, a ridosso di Piazza del Plebiscito, alcuni banditi hanno iniziato a sparare colpi tra la folla. Attimi di paura e angoscia per chi, quella notte, si trovava lì per godersi una serata con gli amici in assoluta spensieratezza. Quello che doveva essere un momento di relax e divertimento, però, si è trasformato ben presto in qualcos’altro.

Il rombo delle moto si sentiva a distanza, venivano dal lato del teatro San Carlo. Sono entrati in piazza mostrando le armi e urlando – spiega un testimone a Il Mattino – Hanno fatto due giri intorno alla fontana, poi si sono infilati su via Nardones“. Il peggio sembrava passato. Ma, d’un tratto, è ritornata la paura.

Dopo qualche minuto, abbiamo sentito un’altra volta il rombo delle motociclette. Il gruppo armato è piombato in un lampo nella piazza – racconta ancora il ragazzo – si muovevano lentamente, come se cercassero qualcosa, e stavolta le armi non erano puntate verso l’alto, miravano verso di noi: ho pensato adesso sparano, sto per morire“.

Potrebbe anche interessarti