E’ campana il genio della matematica: tra le più brave d’Europa alle Olimpiadi

Questa è la storia di Maria Bevilacqua, 18 anni da poco compiuti e tanta volontà da vendere. Originaria di Avellino, è l’unica ragazza del sud ad entrare nel team italiano alle Olimpiadi europee femminili.

Studentessa del liceo scientifico “Mancini” di Avellino, ha vinto una medaglia di bronzo insieme ad altre tre ragazze della squadra azzurra. “Per me è come un gioco“, racconta a Repubblica.it – “Non credevo di riuscire realmente un giorno a gareggiare. Mi sono ritrovata a fare matematica nel tempo libero per esercitarmi. Poi ho scoperto di divertirmi più del previsto”.

Le Olimpiadi, giunte alla settima edizione, sono state ospitate per la prima volta in Italia a Firenze. Quasi 200 le concorrenti, due giorni di prove, mercoledì e giovedì, che hanno impegnato le azzurre in problemi rompicapo, algebra astratta, teoremi di geometria, combinatoria e teoria dei numeri.

Per me è stato un grande onore rappresentare la mia scuola e sono contenta per questo. È stato un traguardo che ricorderò per sempre“, conclude.

Potrebbe anche interessarti