Pineta di Castel Volturno, nasce un percorso per ciechi: profumi e suoni come guide

Nasce nella riserva statale di Castel Volturno un percorso sensoriale per ipo e non vedenti: bellezza e biodiversità saranno accessibili anche a chi ha disabilità nella vista. Il progetto vede la collaborazione di tante persone, in primis il progetto BIO.FOR.POLIS, finanziato da Fondazione con il Sud che mira alla tutela e all’incremento della biodiversità e dei servizi ecosistemici e sociali delle Foreste dell’area metropolitana Napoli-Caserta.

“Ci abbiamo lavorato tanto e ci abbiamo lavorato in tanti”, affermano con soddisfazione e gioia il progetto BIO-FOR.POLIS. Spiegano il percorso: “Abbiamo scelto con attenzione le piante autoctone e profumate, abbiamo scritto i testi per i pannelli in braille soffermandoci sui suoni, sui canti e sugli stimoli sensoriali di chi “vede” col naso, con le mani”.

“Gli operai del corpo dei Carabinieri Forestali hanno realizzato il tutto, i ragazzi diversamente abili dell’Associazione “Uniti per…” hanno curato i dettagli della realizzazione, passando la carta vetrata e il flatting. I ragazzi delle scuole, insieme a noi, hanno messo a dimora le piante nelle fioriere”.

Si tratta, dunque, di un lavoro che ha coinvolto tante persone. È stata costruita una staccionata in legno ad anello della lunghezza di 600 metri corredata da tre piazzale di sosta con panchine e fioriere con piante aromatiche autoctone, evidenziate con pannelli in braille che indicano il loro nome scientifico e la fauna presente nella Foresta.

Il percorso sarà inaugurato il 10 maggio 2018 alle ore 10.00 e vi potranno partecipare tutti gratuitamente.

Pagina facebook dell’evento.

Potrebbe anche interessarti