Cottarelli: “Formerò un governo, elezioni dopo agosto o 2019. Non mi candiderò”

Carlo Cottarelli ha parlato poco fa al Quirinale dopo la convocazione del Presidente Sergio Mattarella. Ecco le sue parole: “Ho accettato l’incarico di formare un governo sono molto onorato ce la metterò tutta. Il presidente mi ha chiesto di presentarmi in Parlamento con un programma che porti il paese a nuove elezioni. presenterò i ministri in tempi stretti. Il programma del governo che presenterò, in caso di fiducia, vedrà l’approvazione della legge di bilancio. Poi verrebbe sciolto con elezioni a 2019. In caso di mancata fiducia, il governo si dimetterebbe e svolgerebbe l’ordinaria amministrazione, fino alle elezioni, che avverranno dopo il mese di agosto. Il governo manterrebbe una neutralità rispetto al dibattito elettorale. Mi impegno a non candidarmi alle prossime elezioni, così come tutti i membri del governo”.

Prosegue: Negli ultimi giorni è aumentato lo spread, tuttavia l’economia italiana è ancora in crescita. Vi posso assicurare che il mio governo assicurerebbe una gestione prudente dei conti pubblici. Sull’Europa, in difesa dei nostri interessi possiamo fare un dialogo migliore degli ultimi anni, ma che sia un dialogo costruttivo, nel pieno riconoscimento del fatto che il nostro ruolo nell’Europa resta essenziale“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più