Maturità 2018: le date e le regole da seguire dai cellulari all’igiene

maturità 2014

C’è grande attesa per circa 500mila studenti in vista dell’esame di maturità 2018. Mancano solo 20 giorni alla prima prova e la classica domanda “Che tema uscirà?” rimbomba continuamente nella testa degli studenti. Sono tanti, infatti, gli argomenti che potrebbero uscire: dalla morte di Stephen Hawking alla violenza sulle donne, ma possibile anche una traccia sugli ultimi tempi della politica italiana.

Le commissioni d’esame saranno 12.856. I professori appartenenti a queste si riuniranno per la prima volta il 18 giugno, mentre due giorni dopo sarà la volta degli studenti che scenderanno in campo “contro” la prova di italiano, con 6 ore a disposizione. La seconda prova, che varia a seconda degli indirizzi di studio, è prevista per il giorno seguente (giovedì 21 giugno). La terza prova sarà leggermente distante dalle altre e prevista per il 25 giugno, mentre la quarta (gli orali) saranno liberamente scelti da ogni singolo istituto, ma non partiranno prima del 28 giugno.

Il Ministero dell’Istruzione intanto ha anche diramato, con una circolare, le regole che ogni maturando deve conoscere in vista delle prove. Ovviamente, tra le regole imposte dal Ministero c’è il divieto assoluto di usare i cellulari e ogni altra apparecchiatura elettronica. Regole severe anche per le calcolatrici (generalmente usate per la seconda prova) che dovranno essere consegnate il giorno della prima prova per permettere alla commissione di controllarle.

Ce n’è anche per i locali dove si svolgeranno le prove: “Dovranno essere pienamente idonei sotto il profilo della sicurezza, dell’agibilità e dell’igiene nonché dignitosi ed accoglienti in modo da offrire un’immagine della scuola decorosa e consona alla particolare circostanza”.

Come detto, però, a poche settimane dalla prima prova tiene banco la questione tema. Secondo il portale Skuola.net gli studenti amano poco le tracce storiche, anche perchè solo la metà degli studenti sostiene di essere al passo con il programma. Per gli autori, i pronostici vogliono favoriti Pirandello e Dante Alighieri, ma si sa che le sorprese non mancano mai. Infine, sull’attualità, oltre ai già citati argomenti, potrebbe esserci spazio anche per il cyberbullismo.

Questo il riepilogo delle date delle prove:

Prima prova maturità 2018: mercoledì 20 giugno
Seconda prova maturità 2018: giovedì 21 giugno
Terza prova maturità 2018: lunedì 25 giugno
Orali maturità 2018: ogni scuola stabilisce le proprie

Potrebbe anche interessarti