Picchia moglie e figli per 26 anni: processo solo dopo innumerevoli denunce

Siano – G.L., 54enne originario di Siano, in provincia di Salerno, è finito solo oggi a processo per le continue violenze su moglie e figli. La tragica situazione è iniziata, come riporta il Mattino, col matrimonio dei due, nel 1990. Solo due anni dopo l’uomo si recò sul luogo di lavoro della moglie strappandole il camice di dosso ed ordinandole di non lavorare più per stare a casa ad accudire lui e la famiglia.

Da allora fu un’escalation di violenze di ogni tipo, come staccare un quadro dal muro per spaccarlo sulla testa della donna. Una rabbia estrema, un’ossessiva gelosia, che veniva sfogata anche sui figli: la figlia denunciò le continue botte ricevute dal padre per futili motivi. A nulla valsero le continue denunce della donna, l’ultima nel 2016. Quando il marito scoprì cosa aveva fatto la moglie la costrinse a letto e la violentò.

Oggi, finalmente, si è instaurato un processo contro l’uomo, accusato di più di venti anni violenze di ogni tipo contro moglie e figli.

Potrebbe anche interessarti