Sesso con una 13enne nei boschi del Vesuvio: dai domiciliari la ricontatta in chat

Lo scorso 12 maggio un uomo di 33 anni, originario di Crispano, era stato arrestato dopo essere stato sorpreso a fare sesso con una ragazzina di tredici anni nei boschi del Parco Nazionale del Vesuvio. L’uomo era già noto alle forze dell’ordine per reato di stalking.

L’uomo era stato poi portato ai domiciliari e gli era stato prescritto di non comunicare con altre persone che non fossero i parenti che vivessero con lui. Il 33enne però ha violato questo divieto e ha continuato a contattare in chat la ragazzina.

Con un altro contatto ha riprovato a contattare la tredicenne. I genitori con lei si sono nuovamente recati dai carabinieri per denunciare quanto accaduto. Dopo aver accertato la violazione del divieto, i militari hanno comunicato tutto all’autorità giudiziaria di Napoli che ha emesso un’ordinanza di aggravamento. Ora il 33enne si trova nel carcere di Poggioreale.

Potrebbe anche interessarti