Gli 8 parchi naturali più belli della Campania e come raggiungerli

Che sia estate, autunno, inverno o primavera, c’è sempre un giorno in cui ci si sente stanchi e scarichi, giorni in cui l’unico desiderio è mollare tutto per qualche ora. E quale modo migliore per farlo se non quello di rifugiarsi in un parco o in un’oasi, a contatto con la natura? In Campania ci sono tantissimi parchi in cui passeggiare, rilassarsi, fare picnic, prendere il sole o semplicemente una boccata d’aria.

Vediamo insieme 8 dei più belli.

– Il parco Virgiliano a Napoli

Un’area verde molto amata e conosciuta, situata nella zona di Posillipo. Ottima per rilassarsi e fare dei pic nic. Imperdibile la vista sul mare e su Nisida.

Come arrivare: In autobus: C31 dal Vomero e da Posillipo, scendere a Manzoni – Parco Virgiliano
140 da Piazza Vittoria e da Mergellina, scendere alla fermata Discesa Coroglio – Istituto Denza, procedere a piedi
Indirizzo: Viale Virgilio – 80123 Napoli

– Riserva Naturale degli Astroni a Napoli

Grazie ai suoi tre laghi laghi, Lago Grande, Cofaniello Piccolo e Cofaniello Grande, è il luogo perfetto per esplorare la natura senza allontanarsi troppo dalla città. E’ un’oasi del WWF, in cui si possono ammirare anche numerosi animali e una vegetazione lussureggiante e variegata.

Come arrivare: Auto: uscita tangenziale di Agnano (n° 11), alla rotatoria svoltare a destra e proseguire lungo via Agnano agli Astroni, per circa 1,7 Km fino al piazzale di ingresso, civico 468. Bus: 514

– Le Gole del Calore nel Cilento

Un piccolo angolo di paradiso: il fiume Calore, i sentieri, le rocche, i castelli. Felitto è un posto unico, cuore dell’Oasi WWF delle Gole del Calore e parte del Parco nazionale del Cilento.

Come arrivare. Dall’uscita di Battipaglia dell’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria e innesto direzione S Statale 18 Tirrenica Inferiore. Giunti a Capaccio Scalo imbocco della SS 166 degli Alburni fino a Roccadaspide. Da qui seguire la cartellonistica stradale presente in loco fino a Felitto.

– Parco del Grassano, Benevento

Se non cercate solo relax, ma volete anche fare sport, questo parco fa al caso vostro! Qui, infatti, potete affittare canoe per fare tranquille traversate. Il parco ha un’area pic nic immersa nel verde con dei tavoli in legno inclusi.

Come arrivare. Il parco si trova in via Grassano 1, nel comune di San Salvatore Telesino, ed è raggiungibile attraverso la superstrada Benevento-Caianelllo, uscita Pugliano-Castelvenere.

– Valle del Sele

Il parco fluviale del Sele, con la sua flora e la sua fauna, è un’area protetta perfetta per passeggiate ed escursioni. Le sue sorgenti nascono da una parete rocciosa calcarea del Monte Paflagone a Caposele. Siamo nel territorio del triangolo  Avellino-Campagna-Salerno.

Come arrivare. Autostrada A3 SA-RC, uscita Campagna.

– Oasi di Persano

A Persano, in provincia di Salerno, vive il mammifero più raro d’Italia, la lontra. La lontra è un animale ad alto rischio di estinzione e il bacino del Sele è uno dei suoi ultimi rifugi. Nell’area di Persona ci sono canneti, un bosco igrofilo e il lago, un ambiente meraviglioso.

Come arrivare. In auto: dall’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, uscire allo svincolo di Campagna, svoltare a sinistra e proseguire sul rettilineo che immette sulla S.S. 19 delle Calabrie. Svoltare nuovamente a sinistra, e, dopo aver percorso 4 km imboccare, a sinistra, il bivio per la strada comunale Falzia e, dopo 1 km, si raggiunge il Centro Visite.

– I capelli di Venere

Quando si arriva sul posto sembra di essere nella terra di elfi e fate, un luogo di una bellezza rara. La cascata “Capelli di Venere” si trova a Casaletto Spartano, poco lontano dall’oasi di Morigerati, in provincia di Salerno. Dopo un percorso immersi nella natura si arriva alla cascata, vi sembrerà di trovarvi in una fiaba.

Come arrivare. Dallo svincolo autostradale di Buonabitacolo percorrere la superstrada fino a Caselle in Pittari. Da qui percorrere la strada provinciale fino a Casaletto Spartano, poi ci sono indicazioni per l’Oasi.

– Oasi della Valle della Caccia

L’Oasi della Valle della Caccia, nel cuore dei monti Picentini, è un luogo di rara bellezza con cascate e salti d’acqua creati dal fiume Senerchia. Essa si apre con una fresca cascatella di 5 metri da cui ci imbocca il sentiero delle Acque Bianche che costeggia l’omonimo torrente.

Come arrivare. Percorrere l’autostrada A3 SA- RC, uscita Contursi Terme, e poi proseguire lungo la SS 91 Fondo Valle Sele , uscita Quaglietta-Senerchia, indicazione Valle della CacciaIn treno: stazione Contursi Terme.

Fonti: wikipedia