Napoli. Casa vacanze trasformata in casa d’appuntamenti a Chiaia

Napoli – Gli Agenti della Polizia Municipale dell’Unità Operativa Chiaia hanno sequestrato una casa vacanza in via Chiaia dove all’interno si svolgeva attività di prostituzione. A seguito di un’attività investigativa si sono potuti incrociare gli annunci sul web di strutture ricettive con quelli di siti che promuovono incontri sessuali e nel corso dei mesi è emerso che l’appartamento sequestrato era proprio quello dove donne che pubblicizzavano prestazioni sessuali davano appuntamento per gli incontri con i clienti.

Entrati nell’appartamento gli agenti hanno sequestrato un grosso quantitativo di profilattici, numerosi arnesi, i telefonini delle due occupanti e convocato il gestore della struttura, tale G.R. di anni 67 che, ben consapevole dell’attività delle ragazze, percepiva 50 euro al giorno da ognuna di loro in cambio della disponibilità dell’appartamento.

L’uomo che era in continuo contatto con “intermediari” di diverse donne dedite alla prostituzione è stato denunciato per favoreggiamento della prostituzione ai sensi dell’art 3 Legge 75/58 ed il suo telefono sottoposto a sequestro. Inoltre l’uomo è stato anche verbalizzato per mancanza dei titoli autorizzativi sanitari ed amministrativi previsti per la gestione della struttura ricettiva.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più