Napoli Sotterranea, abusi su ex dipendente: rinviato a giudizio il presidente

Napoli – La denuncia risale all’8 febbraio. Un ex guida turistica ha accusato il presidente che gestisce il sito turistico “Napoli sotterranea” di essere stata vittima di violenze e abusi sessuali. La ragazza nell’esporre la denuncia ha rilasciato tutti i dettagli necessari e ha spiegato il momento in cui è avvenuta la violenza. Il tutto è accaduto durante l’orario lavorativo, la giovane sarebbe stata trascinata con forza dall’uomo in una parte appartata della struttura e li si sarebbe consumata l’atroce vicenda. Un lavoro peraltro non retribuito correttamente in quanto la ragazza sarebbe stata pagata a nero.

La prima udienza si è tenuta ieri dove la donna si è costituita parte civile. Inoltre la ragazza ha postato proprio in questi giorni un video su Facebook in cui ha spiegato non solo la dinamica della vicenda ma ha ribadito come è stata costretta a lasciare un lavoro che amava e di quanto sia importante che queste violenze vengano sempre denunciate affinchè non finiscano nel “dimenticatoio”.

L’inizio del processo è stato fissato per il 1 Ottobre. Seguiranno aggiornamenti.

Potrebbe anche interessarti