Guarda un documentario e si pente: dopo 50 anni turista restituisce tessere mosaico

immagine di repertorio

Un uomo riuscì a sottrarre alcune tessere di un mosaico conservato nel Museo di Paestum, ma dopo diversi anni si è pentito e le ha riconsegnate. Il protagonista della vicenda è un turista americano di Washington, J.T., che negli anni Settanta, durante una visita al sito archeologico salernitano, riuscì, come detto, ad impossessarsi di alcuni pezzi appartenenti ad un mosaico.

A far scatenare i sensi di colpa nell’uomo, probabilmente, un documentario dedicato a Paestum e andato in onda negli States. Oltre ai ricordi per l’emozionante e suggestiva visita, all’uomo è tornato in mente anche l’infelice episodio e, mosso dai sensi di colpa, ha deciso di riconsegnare tutto, anche se ci sono voluti ben 50 anni.

Il turista ha quindi raccolto le tessere e le ha spedite, corredate di biglietto, al direttore Gabriel Zuchtriegel. “Ho scavato tra le scatole e ho trovato le pietre, che vi restituisco. Per favore, accettate le mie scuse per il mio comportamento spaventoso“, ha scritto il pentito.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più