VIDEO. Napoli, sigilli all’esterno del Ciottolo: qui fu aggredito e picchiato Borrelli

Sono arrivati i sigilli all’esterno de “Il Ciottolo”, locale famoso di via Vespucci (popolarmente via Marina). A darne notizia è il consigliere dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che proprio in quella zona è stato aggredito, meno di un mese fa, da un gruppo di persone.

Borrelli aveva immortalato con il suo telefonino la presenza di parcheggiatori abusivi e l’appropriazione illegale da parte del bar della pista ciclabile, occupata da sedie e tavolini.

Una decina di giorni fa era già arrivata la multa per alcuni locali della zona, compreso il Ciottolo, ammontante a  100mila euro, per i motivi di cui sopra.

Inoltre, nel corso degli accertamenti, era stato anche scoperto che le tendostrutture e l’area sottostante, che i titolari degli esercizi pubblici avevano fatto installare, erano già sottoposte a sequestro penale.

Per questo, adesso, unitamente alla sanzione economica, è arrivato il provvedimento vero e proprio: sigilli all’area esterna del Ciottolo, con conseguente sequestro dell’area dove, scrive Borrelli, “per troppo tempo sono stati compiuti svariati abusi riscontrati dalla Polizia municipale. Essi riportano la legalità in una zona che sembrava essere diventata una sorta di zona franca dove tutto era possibile, anche occupare la pista ciclabile e parte della carreggiata destinata alle auto con tavolini, piante e altro”.

Il locale, quindi, continua la propria attività, ma non all’esterno, dove ha il divieto di esercitarla.

IL VIDEO

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più