Casoria. StreetArt per riappropriarsi degli spazi abbandonati

Evento

Casoria non è nè la prima nè l’ultima a riappropriarsi degli spazi abbandonati, sembra essere un’iniziativa che continua ad espandersi a macchia d’olio in tutto il territorio campano.

L’obiettivo di chi, come a Casoria, si occupa degli spazi abbandonati, nasce dall’esigenza di valorizzarli, di restituirgli nuova vita attraverso iniziative artistiche con l’utilizzo di colori che danno vita a murales e graffiti. L’evento è considerato un progetto di decoro urbano, nonchè di educazione alla condivisione degli spazi comuni. L’iniziativa di cui parliamo è avvenuta a Casoria, grazie all’amministrazione comunale, che ha permesso di trasformare un muro industriale abbandonato (di circa 125 metri con 36 facciate), in una tela per pittori, grafici e “graffitisti”.

Il titolo dell’evento prende nome da une delle canzoni più ascoltate degli Oasis, “Wonderwall”, ovvero “Muro delle meraviglie”, che diverrà per un’intera giornata (25 maggio dalle 10 alle 23), un centro culturale per “street art” ed hip hop.

L’evento comprenderà anche un concorso che premierà la migliore opera realizzata; chi vorrà partecipare, dovrà inviare un’email entro il 10 maggio all’indirizzo: “casoriawonderwall@yandex.com, indicando i propri dati anagrafici e allegando l’immagine del disegno da proporre, i suoi tempi di realizzazione, le necessità tecniche e immagini di lavori precedentemente realizzati”.

Potrebbe anche interessarti