22enne ucciso a Diamante, l’assassino è un napoletano: “Sei un morto che cammina”

Francesco Augieri, il giovane ucciso

Lo scorso 22 agosto, a Diamante, nel cuore della notte, è morto un ragazzo di 22 anni, Francesco Augieri, accoltellato all’esterno di una discoteca, per una lite. In questi giorni, i carabinieri della compagnia di Scalea hanno svolto le indagini di rito per ricostruire l’accaduto e trovare il colpevole.

Quest’ultimo, evidentemente, sentendosi braccato, si è consegnato spontaneamente alla polizia. Si tratta di un giovane napoletano, di 19 anni, che presenta ancora delle ferite al volto, chiaro segno della colluttazione avvenuta appena cinque giorni fa.

In quella notte, il diverbio tra i due sarebbe scaturito da futili motivi, probabilmente da una spinta involontaria. Da lì si è venuti alle mani, poi il 19enne ha estratto il coltello uccidendo Francesco e ferendo anche un 28enne.

Intanto Facebook si riempie di insulti e minacce per il ragazzo napoletano reo confesso: “Sei un morto che cammina”, “Spero che ti trafiggeranno 10000 coltellate”.