Un campano da guinness: è il preside di facoltà più giovane al mondo

Si chiama Pasquale Borea, 37enne di Salerno, docente precario in Italia ma che all’estero è diventato il più giovane preside di facoltà al mondo. Ne avevamo parlato già qualche anno fa, ma oggi è diventato il più famoso del globo grazie ai suoi tempi “da record”.

Si è laureato in Legge alla Sapienza di Roma, con una tesi in diritto internazionale, dopo l’abilitazione da avvocato, nel 2005 Borea ha iniziato la carriera accademica come assistente e poi ha vinto un dottorato di ricerca che lo ha portato via dall’Italia.

Parla correttamente 3 lingue ma non sono bastate a trovare lavoro nel nostro Paese. Così decise di accettare una proposta di lavoro in Medioriente, alla Royal University del Barhein.

Un lavoro che in tre anni lo ha portato a quintuplicare il numero degli studenti della sua facoltà (l’unica femminile del paese) e ha attivato anche dei corsi in italiano per i suoi studenti.

Un altro cervello in fuga che nel nostro Paese non era valorizzato abbastanza.

Potrebbe anche interessarti