“Questa Lega è una vergogna”, in Campania firme e manifesto contro Salvini

Un manifesto e una manifestazione contro la “Pontida del Sud” che la Lega si appresta a mettere in piedi i prossimi 29 e 30 settembre a Campagna, in provincia di Salerno. In concomitanza della prima kermesse campana organizzata dal Carroccio, infatti, andrà in scena la risposta organizzata dall’insieme di associazioni “Rete civica Campagna città aperta“.

Lo slogan Questa lega è una vergogna è anche il titolo e del manifesto, firmato da illustri personaggi, quali gli scrittori napoletani Roberto Saviano e Maurizio De Giovanni, ma anche da Sandro Ruotolo, Isaia Sales, Pino Aprile, Luca Persico “‘o Zulù” e i Terroni Uniti, oltre all’ex sindaco di Lampedusa Giusy Nicolini. Una firma, comunque, è possibile apporla da parte di chiunque non condivida i valori espressi dal partito di Matteo Salvini, attraverso il sito ufficiale www.questalegaèunavergogna.it .

Qui, infatti, campeggia un appello che sta facendo il giro del web per “rivendicare – si legge – ciò che siamo, noi popolo antifascista e antirazzista, a difesa dei diritti civili, sociali e politici“. “I rifugiati – come spiegano Ennio Riviello, Gianpaolo Trotta e Teresa Di Giuseppe della rete civica Campagna Città aperta all’Adkronoos – non sono numeri, ma persone con storie, affetti e vissuti. Il sistema accoglienza deve garantire strumenti di crescita ed integrazione reali per sviluppare inclusione sociale ed economia. Oggi c’è bisogno di scendere in piazza e dimostrare come le idee razziste non possono essere la risposta ai problemi del Paese“.

Potrebbe anche interessarti