L’Onu punta il dito contro l’Italia: “Aumentati atti di violenza e razzismo”

Il trattamento che i migranti stanno ricevendo in Italia, soprattutto con le politiche messe in campo da Matteo Salvini e il surreale recente caso dei migranti sulla nave Diciotti, hanno portato l’Onu a prendere provvedimenti. “Abbiamo intenzione di inviare personale in Italia per valutare il riferito forte incremento di atti di violenza e di razzismo contro migranti, persone di discendenza africana e Rom“, ha detto Michelle Bachelet, Alto commissario Onu per i diritti umani.

L’annuncio arriva da Ginevra durante l’apertura del Consiglio, proprio sui diritti umani, che mette nel mirino anche l’Austria, sempre sulla questione migranti. “Il Governo italiano – ha continuato Bachelet – ha negato l’ingresso di navi di soccorso delle Ong. Questo atteggiamento politico ha conseguenze devastanti per molte persone già vulnerabili. Anche se il numero dei migranti che attraversano il Mediterraneo è diminuito, il tasso di mortalità è risultato nei primi sei mesi dell’anno ancora più elevato rispetto al passato“.

Potrebbe anche interessarti