Vergogna Liverpool: sul suo sito tratta Napoli da peggiore città del mondo

A Napoli fate attenzione. Si potrebbe così riassumere il comunicato che il Liverpool ha pubblicato sul suo sito ufficiale. La squadra inglese ha invitato i suoi tifosi, in arrivo a Napoli, a non recarsi da soli allo stadio San Paolo, di non utilizzare il trasporto pubblico partenopeo e di non indossare qualcosa (come maglie o sciarpe) che possa rimandare ai Reds.

È bene ricordare come da parecchi anni i tifosi del Napoli non siano protagonisti di episodi di violenza, fatto salvo qualche caso sporadico riconducibile all’operato di singole persone.

La città di Napoli si prepara ad accogliere i tifosi inglesi in arrivo per assistere mercoledì sera al match tra Napoli e Liverpool, in programma allo Stadio San Paolo e valido per seconda giornata dei gironi di Champions League. In realtà circa 150 tifosi inglesi sono già giunti in città e per il giorno della partita se ne attendono almeno un altro migliaio.

All’ombra del Vesuvio già da tempo si sta pianificando come affrontare il grande match a livello di ordine pubblico. Qualcosa ne sanno i tifosi della Roma, anche se negli scontri dello scorso aprile (semifinale di Champions) a restare gravemente ferito fu un supporter del Liverpool.

La prudenza è d’obbligo, ma fa sempre pensare il fatto che le società straniere, soprattutto quando vengono a Napoli, siano pronte ad etichettare le tifoserie altrui come pericolose, facendo passare i propri tifosi “magicamente” da predatori a prede. La questione, però, sulla quale lavorare (e forse più che comunicati servirebbe altro da parte delle società) resta sempre e solo una: il calcio è un gioco ed è sempre sbagliato farlo diventare il pretesto per sfogare le proprie frustrazioni, qualsiasi sia il colore della maglia.

Potrebbe anche interessarti