Foto. Coca Cola celebra la Campania: i suoi tesori su lattine e bottiglie

Coca-Cola celebra i tesori della Campania con una serie di lattine e bottiglie in PET. Tra i luoghi scelti ci sono Piazza del Plebiscito, il Maschio Angioino, i Faraglioni di Capri e Positano. Luoghi celebri, quindi, per una bevanda celebre che ha deciso di dar vita ad una serie a tiratura limitata, prodotta nello stabilimento di Marcianise e distribuita in esclusiva nella regione. Proprio lo stabilimento casertano è simbolo di una lunga “storia d’amore” tra il brand e la regione, ma non solo. Infatti, nel 1955 a Napoli nacque Fanta, la storica bevanda fatta con succo di arance italiane. Dal 1977, poi, lo stabilimento di Marcianise si afferma come il più grande del Sud Italia con le sue quattro linee e gli oltre 224.000.000 litri di bevande imbottigliate annualmente.

Il sito casertano viene considerato come una risorsa importante per lo sviluppo economico e occupazionale dell’intera regione: sono oltre 970 i posti di lavoro, diretti e indiretti, generati nella regione grazie all’attività dello stabilimento e 2.567 le persone il cui reddito di lavoro dipende, parzialmente o totalmente, da Coca-Cola. Uno stabilimento strategico su cui Coca-Cola HBC Italia ha investito, dal 2010 ad oggi, oltre 32 milioni di euro in ammodernamenti e nuove tecnologie che hanno contribuito a farne un esempio di eccellenza industriale anche in termini di sostenibilità ambientale. Coca-Cola, infine, è accanto anche a diverse associazioni campane: come la Star Judo Club di Gianni e Pino Maddaloni che, grazie ai suoi numerosi progetti di inclusione si pone come presidio di legalità in un quartiere difficile come quello di Scampia.

Potrebbe anche interessarti