Ancora un incendio nella Terra dei Fuochi: “E’ una guerra, ci stanno uccidendo”

Un nuovo incendio, nella serata di ieri, intorno alle 20, è divampato nel Casertano, precisamente a Santa Maria a Vico. Il rogo ha interessato l’ex sede della Matese, sprigionando una vasta nube di fumo che si è diffusa in direzione Maddaloni.

Su Facebook, è arrivato il grido d’aiuto del sindaco di Marcianise, Antonello Velardi: “Un altro incendio, altri rifiuti in fiamme. Stavolta a Santa Maria a Vico. Le fiamme si sono sprigionare poco fa, dopo le 20. Stanno bruciando dei compattatori pieni di immondizia nella ex sede della Matese. Ci sono alte colonne di fumo in direzione di Maddaloni. Un altro disastro ambientale. È una guerra senza quartiere. Ci stanno uccidendo. Basta! Basta! Basta!”

Proprio a Marcianise, poco meno di una settimana fa, era scoppiato un altro incendio all’interno di un capannone pieno di rifiuti di un’azienda recentemente posta sotto sequestro per violazioni ambientali.

E il nuovo rogo di Santa Maria a Vico avviene 24 ore dopo quello gravissimo di Santa Maria Capua Vetere, che ha acceso nuovamente i riflettori su quello che è un disastro ambientale e sanitario.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più