Video. Napoli, centri per l’impiego allo sbando: “Col reddito sarà ancora peggio”

Il reddito di cittadinanza, ovvero la grande scommessa del Movimento 5 Stelle. In questo articolo vi avevamo spiegato il funzionamento di questa importante misura fortemente voluta dall’attuale governo, che punta ad aiutare quei milioni di cittadini che si trovano in condizioni economiche difficili o di estrema povertà. Sebbene permangano ancora dubbi circa l’erogazione del redditto, così come il numero di italiani che ne beneficeranno, resta ancora da chiarire la questione dei centri per l’impiego.

A loro, infatti, viene demandato il compito più importante: offrire lavoro a chi non ce l’ha. Ed è per questo che nei mesi a venire, verranno istituite le figure dei cosiddetti navigator, ovvero dei tutor che dovranno farsi carico del beneficiario del reddito, guidarlo verso la scelta dell’occupazione. Ma, come più volte evidenziato in questi mesi, l’attuale funzionamento dei centri per l’impiego è a dir poco caotico. La grande scommessa del governo, appunto, sarà quella di riformarli totalmente nel giro di pochi mesi.

Durante l’ultima puntata di Stasera Italia andata in onda su Rete 4, è stato lanciato un servizio proprio sul funzionamento dei centri dell’impiego. Da Nord a Sud, la situazione è critica. Come facilmente preventivabile, è al Mezzogiorno che la criticità raggiunge livelli massimi. Durante il servizio, è stato mostrato un centro per l’impiego a Scampia composto soltanto da 12 dipendenti che, ogni giorno, devono occuparsi di 150/200 richieste: “Col reddito di cittadinanza sarà ancora peggio“, asserisce un dipendente.

Di seguito, potete trovare il servizio completo a questo LINK.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più