Cittadinanza italiana a tre fratellini africani: il papà l’ha ricevuta da Salvini

famiglia diventata italiana

Dei bambini stranieri, figli di immigrati residenti nel comune casertano di Sant’Arpino, “conquistano” la cittadinanza italiana. Sì, perché di questi tempi non si può non parlare di “conquista”. Il provvedimento, come riporta il Corriere del Mezzogiorno, a firma del sindaco Giuseppe Dell’Aversana, ha portato alla concessione della cittadinanza italiana a tre minori, figli di una coppia proveniente dal Burkina Faso, ma in Italia da diversi anni.

Sarifaton Zampou, quasi 9 anni, Abdoul Latif, 13 anni, e Abdoul Mussab, 4 anni, raggiungono così lo status del padre, diventato cittadino italiano da oltre due mesi. La cittadinanza è stata concessa ai sensi dell’articolo 14 della legge 5/02/92 n. 91, in quanto figli minorenni e conviventi di genitore che ha acquistato la cittadinanza italiana, a seguito di decreto del Presidente della Repubblica Mattarella controfirmato dal Ministro dell’interno Matteo Salvini.

Assam, 42 anni, operaio con contratto regolare presso un caseificio di Cardito, fece richiesta di cittadinanza dopo 18 anni di permanenza in Italia. Dopo le tante verifiche e le procedure burocratiche, il 29 ottobre scorso si è visto riconosciuta la cittadinanza. Niente da fare ancora per la moglie Alima, che l’ha raggiunto in Italia più tardi. Una storia bella, di integrazione  che viene ancora una volta dal casertano. In particolare dal comune su citato dove il sindaco Dell’Aversana, in carica dal 2016, ha già concesso la cittadinanza ad 11 bambini figli di immigrati.

Potrebbe anche interessarti