Il grande cuore di un calciatore salernitano: dona un rene al fratello malato

“Eccomi io ci sono” è stata questa la risposta di Giuseppe Peluso, giocatore e capitano storico dell’ Alma Salerno, società a calcio a 5, quando il fratello ha avuto bisogno di un grande gesto: la donazione di un rene.

Il calciatore non ha titubato nemmeno per un secondo, e ha deciso di essere protagonista di questo grande gesto che può essere quello della donazione di un organo. I due fratelli si sono sottoposti all’intervento chirurgico di espianto e trapianto, il 18 dicembre scorso, al Policlinico di Padova. Ora Michele, il fratello del calciatore Peppe, sta bene. Ha ripreso la sua vita, dopo due anni di dialisi.

Inoltre, la generosità dei Peluso è genetica. Infatti già nel 2003 il padre dei ragazzi donò a Michele un rene a causa di un’insufficienza renale. Anche il padre è nell’ambiente calcistico, ex cronista e attualmente dirigente generale dell’Alma Salernitana. Dopo diversi anni, è toccato a Peppe fare un gesto di puro amore al fratello per ridonargli una vita normale.

Un gesto, quello di Peppe, voluto e dettato anche da un ambiente familiare e lavorativo che gli ha insegnato i veri e morali principi di vita: “Sono cresciuto in una famiglia di sani principi: valori forti, sempre tutti per uno e uno per tutti. Lo sport mi ha insegnato la lealtà, lo spirito di sacrificio, il rispetto. Nello sport ho ritrovato mio padre come guida ed esempio. A lui mi sono rivolto quando ho dovuto prendere la decisione più delicata, mica una passeggiata. Un trapianto è un trapianto, ma lui l’aveva fatto prima di me”

Potrebbe anche interessarti