Napoletano ucciso a Milano, arriva la svolta: abusava della nipote piccolina

E’ arrivata la svolta nelle indagini sulla morte di Antonio Crisanti, il 63enne ucciso ieri pomeriggio a Rozzano (Milano).

L’uomo era indagato dalla Procura di Milano per presunti abusi sessuali sulla nipotina piccola. L’uomo che gli avrebbe sparato e che poi si è costituito era il padre della bimba ed ex marito della figlia della vittima.

Il padre della piccola di 5 anni avrebbe deciso di uccidere l’ex suocero dopo aver scoperto dei presunti abusi sulla figlia. E. S., di 35 anni sarebbe l’esecutore materiale del delitto mentre A. M., di 27 avrebbe solo guidato lo scooter.

Potrebbe anche interessarti