De Luca sull’autonomia: “Svegliamoci, Campania sull’orlo del precipizio”

Vincenzo De LucaIl presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, è intervenuto ad un convegno sulle malattie rare. Durante il convegno è intervenuto sull’autonomia regionale, mostrando una forte preoccupazione. Come riportato dall’Ansa, De Luca sostiene che i primi accordi sull’autonomia delle Regioni sono gravi, poichè se aumenta l’Iva, il gettito in più che viene prodotto rimane nelle regioni da cui proviene, creando una situazione problematica.

Queste le sue parole:
Sul regionalismo differenziato dobbiamo fare una battaglia che ha una ricaduta immediata, non facciamoci distrarre dai giubbotti dell’onorevole Salvini e da altre cialtronate, perché dietro i giubbotti creativi si nasconde uno scontro sulle risorse tra diverse parti d’Italia. Cominciamo a svegliarci – ha aggiunto – perché siamo sull’orlo del precipizio. Ma l’Italia sta aprendo gli occhi, stiamo uscendo dalla narcotizzazione”.

Ci sono fatti gravi, come il primo accordo tra il Veneto e il governo che prevedeva che il calcolo dei fabbisogni standard avvenisse anche in relazione al reddito delle regioni di provenienza. Altri esempi: nella bozza del febbraio 2018 c’era l’idea che se aumenta l’Iva il gettito in più resta nella Regione da cui arriva. Perciò abbiamo chiesto l’autonomia, per cominciare a parlare con gli amici del Veneto di tutto, ad esempio su come ognuno si tiene l’Iva a casa sua“.

LEGGI ANCHE
3 milioni per il restauro di Villa Rufolo

Potrebbe anche interessarti