Mahmood: “A Napoli ho sentito una vibe artistica positiva, ma pochi mezzi”

Milano – Mahmood, pseudonimo di Alessandro Mahmoud, è ormai famoso in tutta Italia per aver vinto il 69esimo Festival di Sanremo con “Soldi”. La canzone, che nasconde un messaggio di denuncia molto forte, ha trionfato non solo al Festival della canzone italiana, ma anche e soprattutto sul mercato, con record di ascolti e di trasmissioni in radio.

L’altra sera, il giovane cantautore milanese ha incontrato il sindaco di Milano Beppe Sala in un locale ai Navigli di Milano, il Rocket. Qui, oltre a cantare il suo successo sanremese, ha anche rilasciato una lunga intervista in cui ha parlato, in generale, della musica italiana attuale.

Dopo aver elogiato Milano, la sua città, come attuale punto nevralgico della musica, Mahmood ha aggiunto: “Forse noi che siamo qua tendiamo a pensare che la maggior parte dell’arte venga tutta da Milano, ma in realtà per me viene anche dal resto d’Italia. Solo che poi magari vengono qui perché ci sono i mezzi, ma in realtà l’ispirazione viene anche da altre regioni. Ti posso dire – aggiunge parlando al primo cittadino – che sono andato a Napoli, ed ho sentito che c’è una vibe artistica positiva”.

Per il rapper, quindi, Napoli è apparsa permeata di arte, piena di idee e innovazione, ma priva di mezzi per esprimerla al meglio.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più