Universiadi, attese novità per il San Paolo. Jorit realizzerà il murales più alto al mondo

Continua il countdown verso il 3 luglio, data di inizio delle Universiadi. In città si studiano le mosse per arrivare pronti all’inaugurazione di quella che sarà un’incredibile vetrina internazionale per Napoli. L’ultima novità è quella di un grande murales, che sarà realizzato da Jorit come istantanea dell’evento. L’opera, pare, sarà collocata al Centro Direzionale su uno dei grattacieli del complesso residenziale.

L’accordo con l’artista si sta chiudendo in queste ore, ma non si sa ancora quale sarà il soggetto del murale. Probabilmente più di uno, probabilmente personaggi-simbolo di pace e solidarietà. La street art di Jorit sta abbellendo Napoli e le sue periferie, soprattutto quelle più degradate. Le sue mani hanno già ricreato il volto di Diego Armando Maradona, di Marek Hamsik e Paolo Cannavaro. C’è quindi attesa per questa nuova opera.

Parallelamente a questo, c’è ancora in ballo la questione dei sediolini del San Paolo con la diatriba sulla scelta del colore. Venerdì scorso è stata aggiudicata la gara, e domani il tavolo delle Universiadi incontrerà la Mundo, capofila dell’Ati che si è aggiudicata la gara. Il problema restano i tempi di realizzazione, visti gli impegni. Ma almeno domani si scioglierà il dubbio sui colori e la data di inizio dei cantieri.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più