Scacco alla camorra, 4 arresti: così i Casalesi convertivano le lire in euro

I Casalesi avevano escogitato un sistema per convertire le lire in euro, frutto di attività illecite, rimaste nascoste finora.

È quanto ha scoperto la Guardia di Finanza di Roma e Napoli che, coordinati dalla Procura di Napoli Nord, ha arrestato 4 persone, tra cui figura una persona già condannata per associazione mafiosa.

I finanzieri hanno sequestrato banconote fuori corso legale per un valore di 1 miliardo e 100 milioni di lire. Ma secondo quanto emerso dalle intercettazioni della Finanza, la somma si aggirerebbe intorno ai 20 miliardi di lire. Il sistema avrebbe permesso al clan di guadagnare oltre 3,3 milioni di euro.

Potrebbe anche interessarti