Nozze di Tony Colombo: multa di oltre 30.000 euro per il matrimonio trash

Napoli – Il matrimonio del cantante neomelodico Tony Colombo con la vedova di un boss della camorra continua a far parlare e vergognare Napoli. Un concerto abusivo in piazza Plebiscito come anteprima delle nozze, un corteo con carrozza e cavalli da Secondigliano al Maschio Angioino per accompagnare gli sposi. Un matrimonio di dubbio gusto che ha imperversato per Napoli senza controllo.

L’assessore Alessandra Clemente si è giustificata dicendo che per il concerto era stato chiesto il permesso solo per un flash mob e tutta l’amministrazione comunale ha preso le distanze da quanto successo. Resta però da chiedersi perché nessuno è intervenuto. Tutto è stato così vistoso e plateale che è assurdo che le forze dell’ordine non siano intervenute per fermare quanto c’era di abusivo.

La polizia municipale ha dichiarato che gli Agenti dell’Unità Operativa Chiaia sono venuti a conoscenza attraverso i media dello svolgimento non autorizzato di un concerto in piazza del Plebiscito nelle ore notturne alla vigilia delle nozze del cantante Tony Colombo. Gli agenti si sarebbero immediatamente attivati nel raccogliere testimonianze e video ed a seguito di una rapida attività investigativa avrebbero ricostruito i fatti.

In ogni caso, gli agenti hanno individuato le responsabilità e sanzionato l’organizzazione dell’evento ai sensi dell’art 68 Tulps per mancanza di licenza di esercizio per il pubblico spettacolo e per assenza di nulla osta per l’impatto acustico per un importo di oltre 2000 euro. Inoltre gli organizzatori avevano allestito in piazza del Plebiscito anche un palco occupando abusivamente 36 mq per i quali è stata elevata sanzione che comporterà il pagamento di 173 euro oltre la Cosap che ammonta ad oltre 30.000 euro.
Le violazioni commesse poi per i festeggiamenti delle nozze hanno riguardato anche il passaggio di una carrozza con cavalli e giocolieri a Corso Secondigliano e gli Agenti del Nucleo Mobilità Turistica sono intervenuti fermando la carrozza lungo il percorso per intralcio alla circolazione stradale e sanzionando il conducente per mancanza del contrassegno identificativo e del segnale posteriore di veicolo a trazione animale

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più