Tragedia. Muore a 29 anni dopo un’operazione per dimagrire: aperta un’inchiesta

Raffaele Arcella, un ragazzo di soli 29 anni è deceduto dopo un intervento di bypass gastrico. Il ragazzo originario di Caivano ma residente a Crispano, ha lasciato una moglie e un figlio di appena 6 anni.

Una tragedia che la famiglia ha deciso di denunciare, perchè tediati dalla paura che sia stato commesso qualche umano errore da parte dei medici che ha causato la morte del giovane Raffaele. Così la Procura ha deciso di aprire un’ inchiesta per verificare, con approfondite indagini interne se si tratta di un caso di malasanità.

Raffaele è morto sabato al Policlinico di Napoli, dopo essere stato ricoverato per diversi giorni alla clinica Trusso di Ottaviano. Presso questa struttura sanitaria, l’uomo si era sottoposto a due interventi chirurgici di bypass gastrico per dimagrire, ma improvvisamente le sue condizioni di salute di sono aggravate che i medici della struttura hanno deciso di trasportarlo d’urgenza al reparto di rianimazione del Policlinico. Qui i medici costatando le preoccupanti condizioni in cui versava il paziente, hanno subito dichiarato che era in pericolo di vita. E purtroppo Raffaele non ce l’ha fatta, morendo lo scorso sabato pomeriggio, come riporta Il Mattino.

Il caso è stato affidato alla Procura di Nola, che dovrà fare chiarezza sulla vicenda e capire se ci sono responsabilità mediche.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più