Incendio Notre Dame, parla una turista napoletana: “Pensavo fosse un attentato”

La notizia dell’incendio alla cattedrale di Notre Dame di Parigi ha sconvolto il mondo intero. Nella notte l’incendio è stato domato dai vigili del fuoco e la cattedrale pare sia stata messa in salvo, nonostante sia crollata la guglia e il tetto. All’interno, era da poco iniziata la celebrazione della messa quando è scattato l’allarme e tutti i presenti si sono precipitati all’esterno. Mattino 5, condotto da Federica Panicucci, ha rintracciato una turista napoletana presente a Notre Dame proprio in quei momenti, insieme al suo compagno.

Queste le parole della donna che ha vissuto attimi di panico: “Io sono arrivata a Notre Dame alle 17, alla fermata della metro, e alle 17.30 mi sono trovata all’ingresso. Volevo salire sulle torri, però per motivi tecnici erano state chiuse alle 16.30. Teoricamente alle 18 sarei dovuta trovarmi proprio sulle torri, dove c’era l’incendio. Fortunatamente non mi ci sono trovata perché le torri erano chiuse, così, io e il mio ragazzo siamo entrati nella cattedrale perché alle 18 c’era la messa. Ci siamo seduti e dopo circa 10 minuti dall’inizio della messa è scattato un allarme, in francese, un messaggio, non so cosa diceva perché non conosco il francese. Non l’hanno detto in nessuna altra lingua e dopo circa 5 minuti da questo discorso in francese è scattato un allarme che sembrava un allarme antincendio. Ci siamo tutti ammassati. Ci abbiamo messo tipo 15 minuti per arrivare all’ingresso della navata della chiesa. Non pensavo fosse un incendio, stando a Parigi ho pensato ad un attentato“.

CLICCA QUI PER IL VIDEO 

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più