“Il tuo PC è bloccato…”: attenti alla nuova truffa in rete

Navigare in internet, come sappiamo, ci espone a numerosi rischi ed attacchi costanti da parte di persone senza scrupoli pronte a lucrare sull’ingenuità. A cader vittima di questi tranelli sono principalmente bambini ed anziani, oltre a chiunque non abbia abbastanza dimestichezza con la tecnologia da capire cosa può essere dannoso e cosa no.

Una nuova truffa si sta diffondendo negli ultimi giorni in rete. A renderla nota è la Polizia Postale di Udine, dopo segnalazioni provenienti da tutta Italia. Navigando in rete appare sullo schermo un allarme “Il tuo PC è bloccato”. Nel messaggio si legge che degli hacker hanno infettato il PC e chiudendo l’allarme tutti i dati verranno cancellati ed i programmi compromessi. Il messaggio dice anche che l’unica soluzione è chiamare il numero telefonico su schermo e mettersi in contatto con un tecnico.

E’ tutto falso: il PC non viene veramente infettato ed il messaggio di allerta è tutta una truffa, basta chiuderlo e nulla cambierà sul PC. I problemi nascerebbero se si telefonasse al numero proposto. Con la chiamata si da un consenso implicito ad accedere a dati sensibili del dispositivo e, questa volta davvero, si lascia la porta aperta agli hacker.

La Polizia Postale consiglia, infatti, di chiudere l’allarme nel caso apparisse e di munirsi immediatamente di antivirus validi e funzionanti per impedire che ricapiti.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più