L’appello della SSC Napoli: “Riempiamo un’altra piazza per salvare Gabriele”

Gabriele è un piccolo guerriero che non ha nemmeno 2 anni, ma da quando è nato combatte contro una terribile malattia genetica: l’Anemia Sideroblastica con Immunodeficienza delle Cellule B, Febbri Periodiche e Ritardo dello Sviluppo.

Il piccolo Gabriele è l’unico caso in Italia a soffrire di questa patologia e ha bisogno di un donatore di midollo osseo compatibile. E i genitori del piccolo hanno scelto la Campania per cercare il “miracolo”, la giusta persona, l’angelo che possa salvare il loro piccolo. Infatti domani l‘appuntamento è in Piazza Dante, dove verranno adibiti degli stand con personale autorizzato che riempiranno (speriamo) tantissime provette di sangue, con la speranza che in quelle ci sia il gemello di midollo di Gabriele.

All’appello di solidarietà per il piccolo si è unita anche la SSC Napoli che sui diversi profili social ha scritto: “Riempiamo un’altra piazza per salvare Gabriele. Il 24 maggio a Napoli (piazza Dante) si cercano donatori di midollo. Per diventare donatori di midollo osseo, bisogna avere un’età compresa tra i 18 e i 35 anni e godere di buona salute”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più