Tragico destino: tenta di soccorrere la moglie, ma muore con lei

Melito Irpino – Una tragedia familiare ha scosso il Comune di Melito Irpino, in provincia di Avellino. Due anziani coniugi sono morti insieme, a distanza di 48 ore l’uno dall’altra, in seguito ad una disgrazia. Nella notte di domenica, Antonietta Spinazzola, 82 anni, era stata colta da un malore improvviso, probabilmente un infarto. L’anziana è morta sul colpo in pochi minuti.

Il marito, Giuseppe Di Minico, 93 anni e già malato da tempo, è intervenuto per soccorrere la moglie, sperando di riuscire a salvarla in quel momento fatale. Mentre correva in aiuto della donna, però, l’uomo è scivolato battendo la testa sul pavimento. La mattina del lunedì, il nipote ha trovato i nonni: Antonietta, ormai deceduta, e Giuseppe, ancora vivo, ma in condizioni critiche.

L’uomo è stato portato d’urgenza all’ospedale Sant’Ottone Frangipane di Ariano Irpino e da lì è stato poi trasferito al Secondo Policlinico di Napoli. Giuseppe si è spento ieri in ospedale, proprio mentre il corpo della moglie veniva restituito ai familiari in seguito all’autopsia.

Nelle prime ore, infatti, si era ipotizzato un episodio violento ai danni dei due anziani, magari una rapina finita male. L’esame degli inquirenti ha poi fatto venire alla luce la triste verità ed il tragico destino della coppia. I due anziani riceveranno insieme l’ultimo saluto nella chiesa di Sant’Egidio in piazza Repubblica di Melito Irpino.

L’intera comunità si sta stringendo attorno alla famiglia, tutti commossi da un simile, estremo, gesto d’amore. Anche il sindaco neo-eletto, Michele Spinazzola, ha esternato la sua vicinanza con un messaggio su Facebook: “Siamo vicini alla famiglia in questo momento di dolore” scrive il primo cittadino.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più