De Magistris fa visita al tabaccaio aggredito a Chiaiano: “Gli starò vicino”

Solo qualche giorno fa, la notizia di un’aggressione avvenuta in metro a Napoli ha sconvolto molti cittadini partenopei. Un tabaccaio è stato aggredito alla fermata di Chiaiano da un giovane nigeriano, probabilmente in seguito a un tentativo di rapina. Mentre l’aggressore è stato immediatamente fermato, il malcapitato è finito a terra, con il sangue che fuoriusciva dalla bocca, ed è stato ricoverato in prognosi riservata.

Un episodio di violenza denunciato da Francesco Marigliano, presidente della FIT (Federazione italiana tabaccai), che ha tenuto a precisare in quale clima di paura si ritrovino a vivere al giorno d’oggi i piccoli commercianti. Un attacco, questo, che non può lasciare indifferenti i cittadini partenopei, tanto da vedere coinvolto anche il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, che si è recato personalmente a fare visita al tabaccaio aggredito.

Stamattina sono passato presso il pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli per salutare i familiari di Ulderico Esposito, il tabaccaio della stazione metro di Chiaiano che lotta tra la vita e la morte in seguito alla barbara aggressione subita da mano criminale nei giorni scorsi“. Questa la dichiarazione rilasciata  su Facebook, seguita da un commento molto diretto: “È inaccettabile questo ulteriore episodio di violenza inaudita. Starò umanamente e concretamente vicino ad Ulderico ed alla sua famiglia”.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più