Scontrino elettronico dal 1 luglio: cosa cambia per esercenti e clienti

Scontrino fiscaleDal 1 luglio, a 36 anni dall’introduzione dello scontrino, quest’ultimo sarà sostituito da un documento elettronico. Saranno coinvolti circa 200mila esercenti con un giro d’affari superiore ai 400mila euro per riuscire a coinvolgere tutti i commercianti entro fine anno.

Il cambiamento sostanziale sarà per gli esercenti: sarà aperto un canale diretto con l’Agenzia delle Entrate dove saranno automaticamente trasferiti i dati relativi a tutte le transazioni effettuate.

Il cambiamento, però, non esclude dei costi: gli esercenti dovranno sostituire o aggiornare i propri registratori di cassa con un investimento tra gli 800 e i 1000 euro. Otterranno, in compenso, un credito d’imposta del 50% con una soglia massima di 250 euro.

Per quanto riguarda i clienti, non cambierà granché: al posto dello scontrino, i clienti riceveranno un documento cartaceo e digitale via mail che potrà essere utilizzato per eventuali garanzie e detrazioni.

Alcune categorie di commercianti, però, saranno esentate dall’obbligo di passare allo scontrino digitale: giornalai, tabaccai, venditori di prodotti agricoli e di servizi di telecomunicazione e, infine, aziende di trasporto pubblico in cui il titolo di viaggio e lo scontrino coincidono.

Lo scontrino digitale, quindi, rappresenta un bel passo in avanti per quanto riguarda la trasparenza delle transizioni e la semplificazione delle stesse: l’Agenzia delle Entrate, infatti, potrebbe ricevere da questo cambiamento un aiuto significativo nella scoperta di eventuali evasori fiscali.

Nonostante tutti i pro, secondo Confcommercio si tratta di un cambiamento epocale che aveva bisogno di più tempo: il presidente Carlo Sangalli ha chiesto la proroga della scadenza a fine anno. Il governo ha, però, preferito mantenere invariate le tempistiche concedendo una moratoria sulle sanzioni fino al 31 dicembre 2019.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più