Pareo Park, 150 bambini ustionati: tra le cause il cloro o i detergenti troppo aggressivi

E’ stato davvero uno scandolo quello che è successo al Pareo Park nella giornata di domenica 23 luglio. Circa 150 bambini hanno manifestato dopo un bagno in piscina delle bolle sotto i piedini che hanno rilasciato anche del sangue. Subito i genitori hanno denunciato il fatto e hanno chiamato le ambulanze che hanno trasportato i loro figli all’Ospedale per essere accuratamente medicati.

Attualmente il Parco acquatico è stato chiuso. Ed è stata subito allertata l’Asl di Napoli per fare alcuni sopralluoghi. Tra le possibili cause ci sarebbe la possibilità che o il cloro della piscina era stato versato in quantità superiori al normale oppure i detergenti utilizzati per l’igienizzazione dei pavimenti erano troppo aggressivi e quindi nocivi per pelli così delicate come quelle dei bambini.

Subito dopo l’accaduto anche i respondabili della piscina hanno cercato di difendersi dalle accuse con un video-diretta Facebook, il quale è stato subito rimosso. Intanto le analisi continuano e si attendono risposte più precise per fare chiarezza sulla vicenda.

 

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più