Una lattina per un libro. L’iniziativa del libraio di Polla arriva nelle scuole

Michele Gentile libraio 55 enne di Polla, piccolo centro in provincia di Salerno, ha avviato alcuni mesi fa un progetto nella libreria Ex Libris Cafè, che ha suscitato grande interesse tra i suoi concittadini. Si tratta del progetto “Non rifiutiamoci un libro sospeso” che consiste nel portare nella libreria una bottiglia o una lattina di plastica per ricevere un libro in cambio. Tale iniziativa è ora al centro di una campagna di crowdfunding sulla piattaforma “Produzioni dal basso” il cui obiettivo è quello di applicare questo particolare scambio anche nelle scuole.

Il progetto di Michele mette al centro uno dei più grandi problemi che sta coinvolgendo non solo Salerno o l’Italia, bensì tutto il nostro pianeta, ovvero quello dell’inquinamento ambientale. Grazie a questa sua creativa e originale iniziativa, che è rivolta soprattutto a coloro che potranno fare la differenza in futuro ovvero bambini e ragazzi, viene raggiunto un duplice scopo: viene sia salvaguardato l’ambiente consegnando lattine o bottiglie di plastica e contemporaneamente viene promossa la cultura, ricevendo in cambio un libro da leggere.

L’iniziativa serve dunque a far si che lattine e bottiglie di plastica che tutti i giorni si accumulano o finiscono nei mari, nei boschi o sul ciglio delle strade, compromettendo spesso la sopravvivenza di molte specie animali, vengano riciclate per realizzare scaffali e contenitori per fioriere.

Contribuendo alla campagna di crowdfunding si potrà replicare questo particolare scambio tra plastica e libri in molte scuole italiane, con il duplice scopo di promuovere il rispetto per l’ambiente e riscoprire l’amore per la lettura. Finora sono stati raccolti 750 euro.

Le donazioni serviranno per acquistare nuovi libri da scambiare con i rifiuti da distribuire nelle scuole primarie e medie inferiori di tutta la penisola, nonchè per la progettazione e la realizzazione degli scaffali e delle fioriere.

Per contribuire al progetto, puoi fare una donazione cliccando qui.

Potrebbe anche interessarti