Inaugurato il MannCaffè: tante delizie campane e un’antica ricetta di Pompei

Anche il nostro Museo Archeologico Nazionale adesso ha la sua caffetteria. Giovedì 18 luglio 2019 il direttore del Museo, Paolo Giulierini, ha finalmente inaugurato il MannCaffè, il bistrot del MANN che offrirà ai visitatori tante e diverse delizie campane a chilometri zero e persino un’antica ricetta di Pompei.

In sole due sale, l’una adibita a bar e l’altra a sala da tè, il MannCaffè riesce a coniugare uno sguardo alla modernità e all’innovazione con la parte migliore della tradizione napoletana. La gestione della caffetteria è infatti affidata ad Arte’m, il consorzio campano che si pone come obiettivo l’adozione degli stili di vita e gli standard internazionali più innovativi e sostenibili.

E così nel menu del MannCaffè sono comparse tante specialità campane, tutte preparate con prodotti a chilometro zero, nonché un’antica ricetta pompeiana: un degno omaggio alla città che ospita gli scavi archeologici più famosi del mondo. Ma il cibo campano non sarà l’unico aspetto del Museo a deliziare i fortunati visitatori.

Nello stesso giorno dell’inaugurazione della caffetteria, infatti, è stata aperta anche la mostra “MANN on the moon”, allestita in occasione del cinquantesimo anniversario dello sbarco sulla luna. Nell’atrio del Museo, il visitatore viene condotto in un viaggio lungo tremila anni, che esplora il rapporto tra l’uomo e la luna dai tempi degli antichi romani.

Da un calendario d’epoca romana scolpito nel marmo a un video con i momenti salienti dell’allunaggio dell’Apollo 11 nel 1969, il Mann mostra come gli uomini abbiano da sempre cercato di “toccare” con mano lo spazio inesplorato del nostro satellite. La mostra ospita anche diverse sculture, vasi e affreschi, tra cui raffigurazioni di Artemide e Selene, dea della Luna.

Il vernissage ha visto anche la presenza della console generale USA a Napoli, Mary Ellen Countryman, e della direttrice dell’Osservatorio astronomico di Capodimonte, Marcella Marconi. L’evento è stato celebrato con il primo brindisi al neonato MannCaffè. Una grande festa per Napoli, città sempre più moderna, ma che conserva sempre il fascino dell’antichità.

Potrebbe anche interessarti