Oltre 44 gradi nei bus EAV: il video-denuncia del sindacato OR.S.A.

OR.S.A.È oltre i 44 gradi la temperatura all’interno dei bus EAV (Ente Autonomo Volturno): a denunciare i disagi è stato il sindacato dei macchinisti OR.S.A. tramite un video. La situazione documentata è quella di un bus tra la stazione della Circumvesuviana di Vico Equense e la Marina di Seiano, nella Penisola Sorrentina.

All’interno del mezzo manca l’aria condizionata con probabili inevitabili conseguenze su personale e passeggeri. Quello che preoccupa ulteriormente, infatti, è l’aumento delle temperature nel mese di agosto che trasformerebbe i bus EAV in veri e propri forni facendo arrivare ben oltre gli attuali 44 gradi le temperature interne.

“Queste sono le condizioni in cui sono costretti ad operare i lavoratori dei bus dell’EAV, essi oltre a sopportare quotidianamente il dover utilizzare bus in condizioni pietose, devono poi subire i condizionamenti diretti ed indiretti dei propri funzionari superiori che fanno indebite pressioni affinché siano in servizio il maggior numero possibile di bus indipendente dai loro guasti, incuranti delle ricadute che possono esserci sulla salute dei lavoratori e dei viaggiatori.

“Il Sindacato OR.S.A. ha sempre denunciato questa incresciosa situazione perché ritiene che la civiltà di una città, di una regione, si misuri anche dalle condizioni in cui versa il trasporto pubblico locale”, queste sono le parole del sindacato OR.S.A. che accompagnano la denuncia-video delle condizioni dei bus EAV nel periodo estivo.

Il sindacato OR.S.A. è un insieme di Organizzazioni Sindacali provenienti da esperienze diverse ma unite nel voler stare dalla parte di lavoratori e cittadini.

La situazione dei mezzi in una delle zone campane più frequentate durante il periodo estivo è semplicemente pericolosa oltre che inaccettabile.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più