Carabiniere ucciso con 8 coltellate, fermati due sospettati

C’è un aggiornamento nella vicenda di Mario Cerciello Rega, il vice brigadiere di 35 anni ucciso a Roma stanotte.

In tarda mattinata i militari hanno fermato due persone che sono state accompagnate in caserma. I due sospettati, pare alloggiassero in un hotel a pochi passi dal luogo in cui è stato ucciso Cerciello Rega. In caserma intanto sono state portate anche altre due persone, che verranno ascoltate in queste ore.

Nel corso delle ricerche, riporta adnkronos.com, gli investigatori hanno estratto da una grata un oggetto appuntito, simile a un punteruolo ed anche un comune coltello da cucina, estratto dal fondo di un’altra grata sul lato opposto del palazzo.

Bisogna capire se sono riconducibili all’omicidio del carabiniere di Somma Vesuviana. Il ragazzo era spostato da poco più di un mese.

Potrebbe anche interessarti