Grillo: “Scampia terra di ladri”. Paipais: “Per lui è uno scherzo, chieda scusa”

Napoli – E’ polemica sul post pubblicato ieri da Beppe Grillo, ideatore del Movimento 5 Stelle, sul suo blog. Il comico aveva utilizzato per propaganda il più classico luogo comune su Napoli, prendendo ad esempio, in particolare, il quartiere di Scampia. “Un parlamento con più ladri che a Scampia”, ha scritto quasi a voler definire la nostra città come la patria delle criminalità.

Contro le parole di Grillo ha tuonato il presidente dell’VIII Municipalità di Napoli Apostolos Paipais: “Beppe Grillo, sul suo Blog, abusa di Scampia per la propria propaganda politica, la descrive come terra di ladri e non mostra nessun rispetto per chi quella terra la vive e prova quotidianamente a migliorarla. Per Grillo tutto è evidentemente uno scherzo, una provocazione, uno show. Questo dimostra quanto sia lontano oramai dal popolo il fondatore del movimento 5stelle, ad oggi forza di governo.”.

“Ricordo al Fondatore del movimento – continua Paipais – che il governo attuale ha “cancellato” la commissione periferie istituita nelle precedenti legislature avente lo scopo di monitorare le condizioni delle aree urbane. Invito Beppe Grillo a lasciare per un attimo i giochi di palazzo e a recarsi nei luoghi nei quali le eccellenze emergono al cospetto di una politica nazionale latente. In qualità di Presidente della Municipalità 8 di Scampia – conclude – e in nome di tutti i cittadini del territorio, chiedo ufficialmente le sue scuse”.

Potrebbe anche interessarti