Tragedia a “La Cartiera”, tranciato mignolo a bimbo di 5 anni: resterà mutilato

La CartieraUn bambino di 5 anni è rimasto mutilato nella serata del 10 settembre al centro commerciale ‘La Cartiera’ di Pompei.  Il piccolo, a ciò che viene raccontato dai genitori a seguito dell’incidente, voleva gettare qualcosa in un cestino dei rifiuti o forse per prendere un oggetto che aveva attirato la sua attenzione, visto all’interno del cestino stesso. Nel gesto di infilare la mano all’interno del cestino sarebbe rimasto bloccato.

Un istante dopo, le sue urla hanno attirato l’attenzione dei genitori e di tutti i clienti del centro commerciale. Anche gli operatori che prestavano lavoro lì vicino sono accorsi. Forse, a causare la mutilazione del piccolo, sono stati i bordi troppo taglienti e affilati del cestino, che richiudendosi repentinamente gli avrebbero intrappolato la mano e tranciato il mignolo, lasciandolo, così mutilato.

Dopo aver perso molto sangue, i soccorritori hanno recuperato il dito mignolo del piccolo all’interno del cestino, e lo hanno portato all’ospedale Santobono. Qui, i medici hanno sottoposto il bambino ad un’operazone d’urgenza. Ma la corsa all’ospedale e la grande esperienza dei medici si è rivelata inutile: il bambino resterà mutilato in maniera permanente, perché non è stato possibile riattaccare il dito alla mano. Il piccolo resterà con le sole 4 dita in modo permanente. Una vera e propria disgrazia della quale non si capisce ancora molto.

Infatti, secondo quanto si apprende, la procura di Torre Annunziata ha aperto un fascicolo per appurare con precisione cosa sia accaduto: l’accusa contro ignoti, ad ora, è di lesioni. L’indagine è curata dai carabinieri di Pompei che dovranno capire in che modo il dito del bimbo sia rimasto bloccato nel cestino fino al punto di staccarsi dalla mano. Il cestino da un primo esame compiuto dalle autorità competenti sembrerebbe a norma. E’ stato, tuttavia, sequestrato per verificare se sia stato reso pericoloso da eventuali manomissioni successive.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più